La resistenza di Assioma: testata in laboratorio, comprovata su strada

Tech & Tests

Ogni componente del power meter Assioma è stata progettata internamente e ha superato severi test di laboratorio (carico, urto, fatica, usura, impermeabilità, sicurezza elettrica, ecc.) soddisfacendo abbondantemente gli standard richiesti dalle normative vigenti.


Favero Electronics produce ogni misuratore di potenza nella propria sede in Italia e ne testa il buon funzionamento singolarmente per garantirne la massima affidabilità e longevità.


Gli atleti professionisti della squadra Bardiani-CSF (UCI Professional Continental), insieme a numerosi ciclisti beta-tester, hanno già ampiamente messo alla prova su strada il misuratore di potenza Assioma, verificandone l’estrema robustezza anche di fronte a “maltrattamenti” e incidenti di gara.

Inattaccabile dall'acqua e umidità

Tutte le componenti del sensore di potenza Assioma sono contenute in un blocco compatto e stagno avvolto attorno al perno pedale: l’elettronica, i sensori e la batteria ricaricabile sono collocate e protette in un unico contenitore impermeabilizzato da resina bicomponente.


Assioma non ha nessuna apertura vulnerabile all'acqua e all'umidità, ovvero nessun vano batterie apribile di cui preoccuparsi che, nel tempo, potrebbe non garantire più l'impermeabilità iniziale.

Questo, inoltre, lo rende resistente non solo ai liquidi ma anche a prova di fango, neve e polvere (certificato IP67).


Soluzioni innovative

L'eccellente robustezza del power meter Assioma è stata conseguita grazie all'attenta attività di ricerca e sviluppo di Favero Electronics che ha portato all'ideazione e l'impiego di soluzioni tecnologiche e di design industriale altamente innovative:


  • Il monoblocco di resina bicomponente, completamente stagno e a prova di urti, in cui sono immerse e protette tutte le componenti elettroniche del sensore.

  • Il design compatto (senza parti sporgenti) e la posizione strategica del sensore: studiati per non interferire col movimento di pedalata, nemmeno in curva.

  • La nuova scocca del sensore, più spessa e composta da un polimero plastico antiurto caricato fibra.

  • Il diametro del sensore di soli 33,5mm: ridotto ulteriormente rispetto a Favero bePRO.

  • Il corpo pedale indipendente dal sensore: facilmente sostituibile in caso di bisogno.


Queste soluzioni inoltre non compromettono il primato della leggerezza di Assioma che, con un peso complessivo (batterie incluse) di soli 149,5 grammi, è il misuratore di potenza su pedale più leggero di sempre.